Cosa crea una buona vita? Lezione tratta dallo studio sulla felicità più lungo mai fatto

segreto della felicità
Condividi sui Social

Cosa ci mantiene in salute e felici lungo il corso della vita? Se adesso dovessi investire su te stesso migliore del futuro, dove impiegheresti il tuo tempo e le tue energie?

Si vive meglio avendo buoni ricordi piuttosto che rancori e sensi di colpa, impariamo a mettere una pietra sopra il passato e vivere nel o presente costruendoci il nostro futuro.

Cosa’è la  felicità ? Cosa vorresti fare, avere essere per essere felice?

Pensateci bene.

Coloro a cui è stata posta questa domanda spesso rispondo libertà finanziaria, potere, possedimenti.

Ma cosa ci rende veramente felici?

E se ci fosse una ricerca scientifica basata su tutta la lunghezza della vita di un individuo e ricercasse quali sono state le combinazioni che ne hanno determinato la felicita ?

Ebbene, 700 individui sono stati studiati durante una ricerca che dura ormai da oltre 65 anni.

60 sono ancora vivi e partecipano attivamente alla ricerca, molti di loro hanno oltre i 90 anni e adesso la ricerca continua studiando gli oltre 2000 figli della prima e seconda generazione di volontari.

La prima domanda che venne posta dai ricercatori fu proprio la stessa che ho posto a voi all’inizio del capitolo, cosa vi rende felici? Di cosa avreste bisogno per essere veramente felici?

Le risposte com’è facile immaginare si avvicinavano molto a quelle che avremmo dato noi, esponendo il nostro desiderio verso possedimenti, averi, potere e certezze.

 

Tuttavia i risultati della ricerca hanno fatto emergere dei dati eccezionali  basati sulle esperienze e sul vissuto dei partecipanti .

Cosa crea la felicità una volta raggiunto il fabbisogno base per la vita dell’essere umano?

Secondo la ricerca condotta alla base della felicita uno dei fattori principali è la qualità delle nostre relazioni.

 

Proprio le relazioni contribuiscono alla realizzazione e alla felicità dell’essere umano.

La qualità delle relazioni contribuisce attivamente ad uno stato fisico e mentale e migliore .

In poche parole, buone relazioni ci mantengono più felici e in un miglior stato di salute .

 

Viviamo in una società che ci istiga alla velocità , a raggiungere nuovi obiettivi, a diventare famosi, ricchi, avere di più, fare più cose. Disperdiamo la nostra energia, limitata in un arco temporale limitato, in attività che servono a placare momentaneamente il nostro bisogno di piacere istantaneo.

Cosa accadrebbe se dedicassimo più tempo alla costruzione di ottime relazioni?

Le connessioni sociali sono degli antidepressivi e anti virali naturali, mantengono il nostro sistema linfatico efficiente e ci aiutano a ridurre lo stress evitando tutte le conseguenze relative a stati di stress patologici.

La solitudine prolungata è fisiologicamente tossica. La nostra generazione tuttavia soffre anche di una nuova forma di solitudine, quella digitale.

Siamo digitalmente connessi e socialmente deprivati del contatto umano vero, produttivo e funzionale .

La solitudine non dipende dal numero di persone che abbiamo intorno, ma dalla qualità delle relazioni che stabiliamo con chi ci circonda. Si può essere soli anche accanto al proprio marito o moglie.

E stato studiato che relazioni negative e conflittuali sono peggiori di malattie degenerative per il nostro organismo e provocano effetti immediati sulla nostra salute mentale e fisica.

Vivere buone relazioni al contrario ci protegge e ci aiuta a mantenerci più giovani e attivi nel tempo.

Secondo la ricerca, chi mostrava dei buoni livelli relazionali all’età di 50 anni erano i più sani e forti a 80 anni.

Buone relazioni fanno da scudo contro l’avanzamento della vecchiaia

Le relazioni ovviamente non devono essere prive di liti e scontri. Questo significherebbe  ignorare la realtà e la diversità degli individui. Non importa il numero di scontri finché si potrà comunque contare sull’altro quando le cose si fanno complicate.

Perché allora e cosi complicato avere buone relazioni ? La spiegazione a questa domanda potrebbe aver bisogno di un intero capitolo o bibliografia per avere una risposta esaustiva.

Cercherò di riassumere quanto dimostrato nella ricerca :

Gli esseri umani vogliono qualcosa di semplice e immediato, pensano di poter applicare l’idea del “quick fix” aggiustare rapidamente anche nel mondo delle relazioni. La dura verità è che le relazioni sono incasinate e necessitano di un duro e costante lavoro su se stessi e verso gli altri. Non è sexy, non e attraente ma è la pura verità.

Fama e successo erano i comuni denominatori per una vita felice, secondo le  risposte che i ricercatori ottennero all’inizio della ricerca e da ogni nuovo partecipante.

Tuttavia le persone che hanno dimostrato un livello di benessere superiore , in termini di salute fisica e mentale sono coloro che hanno investito maggiormente  nelle loro relazioni.

Famiglia, amici, comunità, l’essere umano ha bisogno di relazioni funzionali e positive per aiutarlo a vivere con passione e ad avere una vita più longeva e sana.

 

Tu su cosa stai investendo il tuo tempo?

Come sono le tue relazioni?

Con quale membro della famiglia non hai più rapporti?

Cosa potresti fare per riuscire a migliorare il tuo matrimonio?

Fai una bella passeggiata e pensa a cosa potresti fare o dire oggi per migliorare le tue relazioni. Scrivi un email, un messaggio o meglio chiama o invita per un caffe.

Inizia con Grazie o Scusa e metti una pietra sopra il passato.

Le fondamenta di una buona vita sono le relazioni su cui appoggia.

 

Sei curioso di leggere di un’altra ricerca sulla Felicità? Eccola!

Non dimenticare di scaricare il nostro PDF sugli obiettivi o sulle Potenzialità

 

La vita è troppo breve, non c’è tempo per litigi scuse rese dei conti c’è solo tempo per amare.

Relazioni di Ted Talk del Dott. Robert Waldinger Psychiatrist, psychoanalyst, Zen priest robertwaldinger.com

Non dimenticare di condividere questo articolo per far parte anche tu del cambiamento e iscriviti alla newsletter qui a destra!

© 2019 Pura Vida Coaching ! P. IVA 01833230897