Come trasformare i buoni propositi in azioni e rendere questo nuovo anno SPETTACOLARE

life caoching siracusa life coach sicilia life coach catania
Condividi sui Social

La qualità della nostra vita dipende dalla qualità delle nostra abitudini

Ho iniziato il 2018 con una lista di buoni propositi, pronto a aare, ad agire , a creare nuove abitudini… poi il Voglio è diventato vorrei, poi vediamo quando riesco, poi vabbè niente, poi non cambierò mai .

Ed ecco la lista dei buoni propositi che come ogni anno si accantona, si mette da parte a prendere la polvere dei nostri sogni che si sgretolano di fronte alla dura realtà.

ADESSO BASTA

Riprendiamo la nostra lista, riorganizziamola e iniziamo a cambiare la nostra vita, facendo adesso, agendo ora e strutturando le nostre azioni.

Ci sono studi che hanno verificato  che solo il 5% della popolazione riesce ad essere fedele ai propri obiettivi .

E cosa succede al restante 95% ???

Perché non riusciamo a fare ciò che ci stabiliamo come obiettivi ad inizio anno?

Siamo in grado di riconoscere il valore delle buone abitudini e l’importanza dei propositi che ci stabiliamo ogni anno ma dopo qualche giorno, settimana, mese, le vecchie abitudini si insinuano nuovamente nella routine giornaliera. Il vecchio ci assale.

Che cosa succede?

Le motivazioni possono essere diverse, ma esistono dei modi per riuscire ad avere un a percentuale di successo superiore.

Vediamo  insieme come trasformare i buoni propositi, in obiettivi e abitudini:

L’errore più comune è quello di adottare una strategia che crea stress e ansia.

Una buona dose di fattore stressogeno  è funzionale per il raggiungimento di un obiettivo, tuttavia se lo stress incrementa quando un obiettivo è troppo grande, mal strutturato, al di fuori delle nostre capacità ( momentanee ) tendiamo a perdere la motivazione e abbandonare il cambiamento .

Tendiamo a sovrastimare ciò che possiamo ottenere nel breve termine e sottostimare quello che possiamo raggiungere nel lungo termine.

Il segreto è la costanza, la disciplina, la volontà di innamorarsi del percorso.

Il risultato è un lento e continuo lavoro su sè stessi e sui propri obiettivi. Goditi il processo.

Un cliente mi ha detto qualche giorno fa: Voglio diventare un’insegnante di yoga entro il 2018, ma lavoro, ho poco tempo, non ho soldi per pagarmi i corsi e sono pure rigido come un tronco.

Se la nostra natura e obiettivo di vita è veramente quello di insegnare yoga in giro per il mondo allora dobbiamo essere realisti e iniziare a scomporre l’obiettivo.

Iniziamo dandoci degli obiettivi intermedi, delle sfide che mantengano la nostra motivazione alta, che ci sfidano ma non ci procurino ansia.

Magari iniziamo con il praticare yoga qualche ora la settimana, raggiungere un migliore livello di elasticità entro una data specifica ma realistica.

Contemporaneamente si lavora sugli altri obiettivi correlati: raccogliere la somma per poter seguire il corso, ritagliarsi il tempo necessario , studiare dei modelli da emulare o prendere ad esempio e capire il loro modo di insegnare e come hanno raggiunto quell’obiettivo ( in coaching si chiama modeling ).

Domani pubblicherò un articolo tutto dedicato a questo!

Altro motivo che ci impedisce di completare la nostra lista dell’anno spesso è causato da desideri e obiettivi non  in linea con i nostri valori e potenzialità.

Decidiamo di fare qualcosa senza rispettare la nostra natura, senza tener conto delle nostre capacità e potenzialità intrinseche.

Questo ci porta a non gioire del processo di cambiamento, scontrandoci con i nostri valori.

Secondo la psicologia positiva e il dottor Seligman:

Non si può prescindere dall’Utilizzare le proprie potenzialità e agire in linea con i propri valori se parliamo di felicità, benessere, motivazione e raggiungimento di obiettivi

Conoscere le nostre potenzialità e avere una chiara idea della nostra scala di valori ci aiuterà a cogliere il miglior percorso per stabilire nuove abitudini e avanzare in direzione dei nostri desideri. Ho riportato un documento molto importante utilizzato da tutti i professionisti del settore per riuscire a delineare e scoprire le nostre potenzialità, VAI QUI per scaricarlo 

Ricordiamoci che la vera motivazione ci fa partire, ma sono le abitudini che poi ci fanno andare avanti verso i nostri obiettivi. Stabilire nuove abitudini funzionali  è vitale.

Per apportare cambiamento occorre ispirazione o disperazione.

Infine, è scientificamente provato che la felicità deriva anche dall’avere uno scopo nella vita.

Dedicarsi ad un progetto, uno scopo, un sogno  alimenta la nostra motivazione.

Avere uno scopo nella vita ci fa ardere di voglia di fare e serve a sconfiggere la mediocrità.

La pratica:

  • Fatti le domande giuste, scopri le tue potenzialità e scala di valori.
  • Costruisci il TUO scopo. Non sempre deve essere ricercato. A volte lo scopo va scelto. Il mio è di tendere sempre ad essere la migliore versione di me stesso e rendere il mondo un posto migliore. Questo mi motiva per ogni cosa che decido di fare.
  • Costruisci dei valori che ti fanno stare bene e agisci in linea con questi
  • Scegli il tuo obiettivo di vita, trova la motivazione intrinseca, scopri chi sei e fai di tutto per diventarlo. Rendi la tua vita un capolavoro
  • Struttura bene la tua lista. Rendila raggiungibile e sfidante e soprattutto scrivi quando  e come otterrai i risultati. ( LEGGI QUESTO ARTICOLO! )
  • Agisci. Anthony Robbins fa riferimento al personal power, la vera potenza personale sta nella capacità dell’individuo di agire.
  • Rendi pubblico il tuo obiettivo, dillo a quell’amico più rompipalle che conosci, quel tipo di amico che verrebbe da te e ti direbbe con un ghigno Roberto… allora come va con quel tuo desiderio di diventare un , come si chiama, ah si coach … ahahah
  • Rivolgiti ad un Life Coach per strutturare bene una strategia efficace.

E poi Facciamo un gioco ( a me piacciono i giochi )

Trova un compagno di di sfida:) un amico, un collega, qualcuno che come te ama la sfida e vuole migliorarsi.

Scegliete i vostri obiettivi, supportateci a vicenda, verificate i risultati e ponetevi domande che aiutino l’altro a comprendere meglio le proprie capacità.

Per scoprire i vostri obiettivi ho preparato questo piccolo documento che potrebbe esservi utile 🙂 VAI QUI

Mandatemi i vostri obiettivi, come li avete strutturati e tenetemi aggiornato sui vari step. In alternativa sto per terminare un articolo che cambierà per sempre il vostro modo di scrivere gli obiettivi.

Un musicista deve fare il musicista , un pittore deve dipingere , un poeta deve scrivere , se vogliono essere davvero in pace

 

migliore versione di me stesso life coaching sicilia life coach italia

© 2019 Pura Vida Coaching ! P. IVA 01833230897