Dall’antica saggezza Stoica e Buddista – I rituali che ci aiutano ad essere felici

Condividi sui Social

Cosa serve per una vita più felice, ricca di significato e serena? Secondo Gli stoici e i buddisti , non occorre poi tanto…

I Buddisti e gli Stoici hanno entrambi un paio di millenni alle spalle  ed entrambi discutevano gia secoli fa quali fossero gli elementi alla base della felicita.

Tesi che oggi a distanza di 2000 anni vengono convalidate dagli studi scientifici di settore

Qualcosa di molto interessante è che entrambi i filoni di pensiero hanno molto in comune pur vivendo in periodi storici e luoghi geografici  completamente differenti .

Quando siamo di fronte a sistemi di pensiero che persistono da millenni, che sono supportati da ricerche scientifiche e che hanno tanto in comune … c’è da essere curiosi !

 

La vita non è Il problema . La tua interpretazione si

Il tuo volo è In ritardo di 2 ore e hai già visitato tutti i negozio dell’aeroporto di Barcellona e non sai che fare.

Ti incazzi …oppure..

Il tuo volo è in ritardo e decidi di rilassarti un po’, prendere un cappuccino di soia e finalmente scrivere l’articolo che state leggendo..e questo ti rende felice

Che il volo sia in ritardo non è il vero problema .

Cosa ti fa incazzare o far star bene è la tua interpretazione di un evento neutrale.

Non è mai ciò che accade, ma il significato che diamo a ciò che accade che ci fa incazzare.

Entrambe le fazioni, stoici e buddisti , pensano che il mondo sia quello che sia.

Tutto dipende da come interpretiamo gli eventi. Inoltre, se decidiamo di avere consapevolezza sulla nostra interpretazione, possiamo anche cambiare il nostro modo di sentirci .

Buddha Disse:

Noi siamo ciò che pensiamo. Tutto ciò che siamo proviene dal nostro pensiero. Con il nostro pensiero creiamo il mondo.

La scienza ci si mette di mezzo sostenendo gli Stoici e i Buddisti.

Proprio ciò di cui abbiamo discusso è la chiave del Cognitive Behavioral Therapy e del mindfulness,  due delle tecniche terapeutiche più valide e utilizzate.

 

Allora come possiamo rendere queste belle parole , pratiche?

La prossima volta che ti senti frustrato, incalzato, non concentrarti sulle circostanze .

Chiediti quale sono le tue credenze in merito alle circostanze.

Su cosa ti stai aggrappando per rimanere arrabbiato?

Pensa alla logica della tua convinzione.

Potrebbe essere errata?

Qualcuno potrebbe vederla diversamente ?

Ti è utile pensarla cosi?

Quante volte una cosa negativa si è trasformata in qualcosa di positiva?

 

Il problema è che facciamo queste considerazioni veramente in fretta e la consapevolezza non è qualcosa che si acquisisce immediatamente ….

Come rispondono i buddisti e stoici ?

 

Fai un passo indietro

Quando sei reattivo, ovvero reagisci immediatamente alle circostanze esterne, lasci letteralmente andare a quel paese la tua libertà di scelta .

L’ambiente dice qualcosa e tu rispondi di stomaco.

L impulsività raramente ha una connotazione positiva ed è spesso associata a cattive decisioni.

Ne gli stoici ne i buddisti sono fan di emozioni impulsive e decisioni reattive.

E scommetto neanche la tua partner lo sarebbe!

Quando qualcosa accade e scatena un’emozione reattiva, gli stoici e buddisti ti suggeriscono di fare un passo Indietro .

Fai un profondo respiro e lascia che sia il tuo cervello pensante a decidere se scaraventare una sequenza di insulti o gomitate sia il Modo migliore per far fronte a qualcuno che ti taglia la strada

Dal Mindfulness: A Practical Guide to Awakening:

Mentre stiamo per agire, o quando i pensieri o le emozioni sono predominanti, ci ricordiamo di indagare e riflettere sulla nostra motivazione?

Ci chiediamo: “Questo atto o stato mentale è utile o non lo è? È qualcosa da coltivare o abbandonare? Dove conduce questo stato? Voglio andare lì? ”

La scienza è d’accordo. Il termine “fusione cognitiva” è usato per descrivere quando siamo sopraffatti – posseduti, persino – dai nostri sentimenti e non possiamo vedere il quadro più ampio.

Prendiamo decisioni migliori quando osserviamo i pensieri e i sentimenti come… pensieri e sentimenti.

Loro Non sono “te” e non devi agire su di loro. La consapevolezza è necessaria.

Quindi cosa dovremmo fare?

Bruce Banner suggerisce, quando senti quelle emozioni forti, seguite dal desiderio di fare qualcosa di estremo – FERMATI.

Più forti sono le emozioni e più urgente è il desiderio di agire, più scettico dovresti essere e più vuoi schiacciare il freno.

Concediti un conto alla rovescia di 5 prima di decidere che fare.

Accettazione

Gli stoici erano dei maniaci del controllo. Ma non nella maniera in cui potremmo pensare noi .

La loro filosofia prende molto seriamente l’idea di controllo, ma per seriamente interno che il 99% delle volte noi, come esseri umani, non abbiamo alcun controllo sulle cose

E ti conviene farci l’abitudine

Non puoi manco controllare il tuo corpo.. pensa a quel maledetto mal di testa, o un bisogno urgente di andare a fare la pipi. . Tutto ciò che tu puoi realmente controllare sono i tuoi pensieri.

E se rifiuti di accettare questa verità ti ritroverai ad inveire , la maggior parte della tua vita , contro il cassiere al supermercato che se la prende comoda …

Dal The Daily Stoic:

Il compito principale della vita è semplicemente questo: identificare e separare le cose in modo che io possa dire chiaramente a me stesso quali sono i fattori esterni che non sono sotto il mio controllo e quali hanno a che fare con le scelte che effettivamente controllo.

Dove dunque cerco il bene e il male?

Non dove noi non abbiamo controllo. ma dentro di me per le scelte che sono le mie. . . “-Epictetus, Discourses, 2.5.4- 5

E il buddismo

Quando ti aggrappi ai tuoi desideri e alle tue aspettative – anche dopo che la vita ci dice NO – soffri.

Dobbiamo accettare che la vita non ci darà sempre ciò che vogliamo.

Quando rinunciamo a cercare di controllare le cose che non possiamo controllare , ci sentiamo meglio.

 

La mente richiede allenamento 

Il governo dovrebbe proibire alla gente di andare in giro con un cervello senza licenza. Avere un cervello e usarlo è una delle cose più complesse dell mondo

Se vuoi migliorare il tuo corpo cosa fai? Corri, vai in palestra, ti alleni.

Per il nostro cervello abbiamo solo qualche anno di scuola, che ti aiuta a ricevere informazioni , ma non propio la disciplina mentale e l’intelligenza emotiva di cui avremmo bisogno.

Se leggi un manuale di anatomia non credo che sarai pronto per essere chiamato chirurgo, giusto?

Imparare è una cosa , allenarsi, praticare è un’altra

Gli Stoici e i Buddisti dicono che il cervello deve essere allenato o il rischio è quello di atrofizzarlo e di invalidarne la garanzia 😛

From The Daily Stoic:

“In questo modo devi capire quanto sia ridicolo dire” Dimmi cosa fare! “Che consiglio potrei dare?

No, una richiesta molto migliore è: “Allena la mia mente ad adattarsi a qualsiasi circostanza.” … In questo modo, se le circostanze ti portano fuori copione … non sarai disperata per un nuovo suggerimento. “-Epictetus, Discourses, 2.2. 20b-1; 24b- 25a

E il Buddha disse:

La mente, difficile da controllare, volubile, posata dove desidera, si fa bene a domarla.
La mente ben addestrata porta felicità.

La terapia cognitiva comportamentale è la modalità psicologica più provata in pratica oggi. E molti trattamenti provati sono stati sviluppati dalla consapevolezza buddhista.

Quindi cosa dovremmo fare?

Tanto vale attenersi ai classici.

Puoi imparare a meditare.
E puoi imparare degli esercizi di consapevolezza stoici.

Porta il tuo cervello a fare jogging ogni giorno prima di affrontare la maratona mentale della vita.

Finora abbiamo adottato un approccio piuttosto cerebrale a tutto questo. Ma i sentimenti?

 

I sentimenti sono la giusta via! 

Espressioni come “affronta le tue paure” o  “non trattenere le tue emozioni” riecheggiano nel frasario comune e dei social media . E abbiamo bisogno di questi promemoria perché a volte i sentimenti possono veramente far male

Qualcuno a cui tu tieni particolarmente decide di lanciare il tuo cuore in un tritacarne e l’ultima cosa che vuoi fare è trascorrere del tempo nella stanza oscura delle tue emozioni negative.

Vuoi evirare quelle emozioni , sopprimerle. Spegnerle

Ma non puoi

Sei un essere umano..

Mi dispiace

 

Dunque dobbiamo ancora una vota ascoltare gli stoici

Gli stoici sono stereotipati come coloro che sopprimono le loro emozioni, ma la loro filosofia in realtà ci insegna a fronteggiare , processare e occuparsi immediatamente delle emozioni invece di fuggire.

Ingannarsi che tutto vada bene  è certamente la via più semplice davanti ad un gross dolore. Prenderti gioco di te stesso facendo finta che tutto sia passato ti fa pensare che sia una sorta di antidolorifico. Un Oki per il cuore …

Le distrazioni possono essere piacevoli nel breve periodo.

Concentrarsi e rendersi consapevoli è tuttavia molto più efficace a lungo termine.

Questo significa , fronteggiare adesso le tue emozioni.

Annulla le tue aspettative, cancella le tue convinzioni in merito a diritti dovuti e abbandona il senso di essere stato/a vittima di un’ azione sbagliata o un fatto negativo.

Trovare sempre il lato positivo in tutto è assolutamente da psicotici.

A volte il lato positivo non si riesce proprio a vedere e tutto quello che possiamo dire è: “Oggi mi sento di merda.”

Tuttavia, se guardiamo un bicchiere e consapevolmente analizziamo la nostra interpretazione dei fatti, potremmo essere in grado di vedere un Bicchiere mezzo vuoto che tuttavia Riusciremo a riempire .

 

Siediti con il tuo dolore, accettalo e ricordati che questo, Fa parte della vita.

Anche il dolore della morte è una nostra interpretazione . Ci sono popolazioni che gioiscono alla morte di qualcuno, pensando che sia l’atto ultimo di liberazione. E festeggiano come fosse un Matrimonio..

I buddisti davanti ad un grosso dolore ti direbbero,  sono felice per te . Perchè, secondo loro , solo dal dolore si giunge alla crescita e illuminazione.

Osserva le tue emozioni , senza giudicarle o giudicarti. Esprimile .. con tutto te stesso..

 

Concentrati sul presente

Dedicare del tempo alla pianificazione dei nostri obiettivi e del nostro futuro desiderato è assolutamente Essenziale, cosi come essenziale è riflettere ed apprendere dal nostro passato.

Ma andare in giro ossessionati dal futuro conduce ad uno stato ansiogeno e di stress, cosi come rimanere ancorato al passato. partorisce solo rimorso

Siamo al culmine della nostra felicità e produttività quando la nostra mente cessa di Essere una Viaggiatrice nel Tempo e rimane Concentrata su momento presente.

Qui ed ora’

Dal The Daily Stoic:

“Non lasciare che la riflessione su tutta la tua vita ti schiaccia. Non riempire la tua mente di tutte le cose brutte che potrebbero ancora accadere. Rimani concentrato sulla situazione attuale e chiediti perché è così insopportabile “- Marco Aurelio, Meditazioni, 8.36

Dal Mindfulness: A Practical Guide to Awakening:

… nelle nostre vite, quante volte viviamo in previsione di ciò che verrà dopo, come se questo ci portasse finalmente a una sorta di completamento o adempimento?

L’esperto  Daniel Gilbert mostra che una mente che vaga nel tempo no è felice.

Le persone trascorrono il 46,9% delle ore di veglia pensando a qualcosa di diverso da quello che stanno facendo, e questo vagabondare tipicamente li rende infelici … “Il vagabondare della mente è un eccellente predittore della felicità della gente”, dice Killingsworth. ”

Quindi cosa dovremmo fare?

Prendi te stesso in flagrante.

Questo è il tuo nuovo gioco da giocare. Controlla con te stesso.

“La mia attenzione è focalizzata sul qui e ora? O è la mia mente che vaga verso il passato o il futuro? ”

La consapevolezza è una meditazione scritta a grandi LETTERE.

In meditazione, ti concentri sul tuo respiro, la tua attenzione vaga, e restituisci la tua attenzione al respiro.
Ancora ed ancora.

E nel vivere una vita consapevole, sei concentrato sul presente, la tua mente vaga e la riconduci al presente. Ancora ed ancora.

E alla fine questo accadrà senza sforzo. E sarai più felice.

 

A volte le persone sono ridicole… amale comunque

Hai deciso di Accettare ciò che accade, alterare la tua interpretazione, allenare la mente…. a questo punto le altre persone possono cominciare a sembrare un Gregge di pecore poco sane di mente che Agiscono impulsivamente, e si lamentano in Continuazione ..

Dovremmo dunque considerarle dei mangiatori di erba e produttori di letame a pallini

NO

Tu non sei perfetto ( anche se te ne dimentichi )

Loro non sono perfetti ( questo lo ricordiamo sempre 😛 )

E grazie a dio è così

Sii paziente verso te e gli altri

Compassionevole

Non giudicare le tue Emozioni e le azioni Altrui … non conosci la loro storia. Tutti hanno una storia.

Aiuta

Rispetta

Dal Mindfulness: A Practical Guide to Awakening:

Più comprendiamo le nostre menti, più capiamo tutti gli altri.
Sentiamo sempre più la comunanza della nostra condizione umana, di ciò che crea sofferenza e di come possiamo essere liberi.

La nostra pratica giova anche agli altri attraverso la trasformazione di come siamo nel mondo.

Se siamo più compassionevoli, più pacifici, meno giudicante, meno egoisti, allora il mondo intero è molto più amorevole e pacifico, molto meno giudicante ed egoista. Il nostro corpo-mente è un sistema energetico vibrante e risonante.

Di necessità, come siamo colpiti da tutti quelli che ci circondano. Su una barca nel mezzo di una grande tempesta, una persona saggia e calma può portare tutti in salvo.

Il mondo è come quella barca, gettata dalle tempeste dell’avidità, dell’odio e della paura. Possiamo essere una di quelle persone che aiutano a tenerla al sicuro?

E per la scienza? 

Dal The Happiness Advantage: The Seven Principles of Positive Psychology That Fuel Success and Performance at Work:

Il mio studio empirico sul benessere tra 1.600 studenti di Harvard ha trovato un risultato simile: il sostegno sociale era un fattore di felicità molto maggiore di qualsiasi altro fattore, più di GPA, reddito familiare, punteggio SAT, età, sesso o razza.Quindi, come aumentiamo la nostra empatia e compassione e miglioriamo le nostre relazioni?

Il grande Stoic Hierocles disse di trattare tutti come una famiglia e tu comincerai a vederli come tali.

E, analogamente, quale atteggiamento prende il Dalai Lama quando si occupa di altri?

“Sto cercando di trattare chiunque incontri con un vecchio amico.”

Okay, abbiamo coperto alcune migliaia di anni di materiale. Facciamo un riepilogo:

Riassumendo

Ecco come la filosofia buddista e stoica se applicata può renderti più felice ( con il supporto di ricerche scientifiche )

  • La vita no è il problema . Le tue Interpretazioni lo sono
  • Potresti pensare che questo articolo sia lungo, che palle, devo leggere tutto questo … Oppure, questo articolo é lungo! Bene, c’è tanto da imparare e condividere, grazie Roberto ! L’articolo e lo stesso …. la tua interpretazione crea il modo in cui ti sentirai.
  • Fai un passo indietro e rallenta… essere impulsivo non ti porterà troppo lontano
  • La mente richiede allenamento . Questo significa lavoro su te stesso. Punto. Sappiamo che essere impulsivi e negare la realtà non sono atteggiamenti costruttivi, eppure puntualmente ci caschiamo. Cattive abitudini sono difficili da abbandonare… meditaci sopra . in tutti i sensi
  • Affrontare i tuoi sentimenti è l’unica via . Non potrai mai eliminare in uno schiocco di dita un mucchio di emozioni negative.. fagli  spazio, ascoltale, non giudicarle e lasciale dissipare.
  • Concentrati sul presente, il rimorso ti aspetta nel passato e l’ansia è alle porte del futuro.. stai qui. Cosa ti infastidisce proprio adesso, ora, in questo momento? Trascorri più tempo nel presente.
  • Le persone sono ridicole, amale, comunque le sole persone che sembrano perfette e che hanno sempre ragione sono quelle che ancora non consoci bene.. chi è senza peccato scagli la prima pietra . Non sei perfetto manco tu. Tratta le persone come vecchi amici , con compassione e rispetto

Ultimo step per un vita felice ?

Gratitudine

Gratitudine verso gli altri, verso la vita e tutti i suoi su e giu.

Perché i momenti belli e quelli bui sono interpretazione che diamo.  Ricordi?

Accetta,

Accettati,

Ama e si sempre grato.

Il Buddha ha definito la gratitudine una delle qualità più belle e rare del mondo.

Qual è dunque il modo migliore per iniziare?

Mostra un po ‘di gratitudine.

Invia questo post a qualcuno che ti abbia fatto bene e ringrazialo.

Ti sentirai bene, staranno bene.

Non stai cambiando religione

Nè ti stai unendo ad una setta

Stai solo condividendo un pugno di ricerche che convalidano due filosofie millenarie…

e Nessuna Toga è necessaria!

© 2019 Pura Vida Coaching ! P. IVA 01833230897